Appendice n. 1

20020313Ritrovò il proprio viso sprofondato nel suo petto, col suo odore nelle narici.
Cosa davvero inimmaginabile e, per questo, piacevole e intrigante.
Nessuno dei due cercò di staccarsi, anzi.
Chinò il viso cercando le labbra carnose, ben disegnate; le assaporò trattenendole tra le sue, ne ridisegnò i contorni bagnandole della saliva e gustò la morbidezza del labbro inferiore.
Piacevolmente sconvolgente quella situazione, del tutto irrazionale, impensabile…
Sentiva ancora, invece, l’odore che, dalla pelle, dalle mani, dalle labbra, inondava i suoi centimetri di pelle.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...