Svestii la pelle.

Svestii la pelle,
battuta da venti e piogge,
scivolo'
(ammasso ormai informe),
s'abbandono' 
alla nuda terra;
solo allora mi violo',
invadente e devastante,
il senso della vita:
ruvido, inarrestabile, 
imponente.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...