Boscimani e Diamanti.

Maschera artigianale dei Maori
Maschera artigianale dei Maori

Ieri Survival International ha pubblicato il seguente comunicato stampa in cui si legge l’appello fatto alle due attrici, candidate all’oscar – Cruz e Winslet -, affinché non indossino i diamanti Graff. Il comunicato è interessante perché fa riferimento ai Boscimani. Leggete:

APPELLO DI SURVIVAL A KATE WINSLET E PENELOPE CRUZ: BOICOTTATE I GIOIELLI GRAFF ALLA CERIMONIA DEGLI OSCAR

Survival International ha inviato oggi un appello alle attrici Kate Winslet e Penelope Cruz, entrambe nominate alla celebre statuetta, chiedendo loro di non indossare diamanti Graff durante l’imminente cerimonia degli Oscar. Il gioielliere detiene il 9% di Gem Diamonds, la compagnia che sta pianificando l’apertura di una miniera di diamanti nella terra dei Boscimani del Kalahari, in Botswana.

“Fino a quando resterà in possesso di una quota di Gem Diamonds” ha dichiarato il Direttore generale di Survival Stephen Corry, “Graff si porterà appresso il marchio della tragedia che affligge i Boscimani, e cioè di uno dei peggiori scandali del Botswana. Prepararsi ad aprire una miniera nella terra dei Boscimani senza il loro effettivo consenso sarebbe illegale in molti Paesi del mondo e dovrebbe essere proibito ovunque. L’attività mineraria distruggerà i Boscimani e Graff deve accettare di assumersi la sua parte di responsabilità.”

Nei giorni scorsi Survival ha scritto anche ad altre star che indossano diamanti Graff, tra cui Victoria Beckham, Naomi Campbell e Elizabeth Hurley, chiedendo loro di smettere di indossarli. Una manifestazione organizzata la scorsa settimana a Londra, di fronte al famoso negozio di Bond Street, ha richiamato l’attenzione della stampa di tutto il mondo.

Nel 2002, il governo del Botswana ha sfrattato i Boscimani dalla riserva del Kalahari, loro terra ancestrale. Nonostante le smentite delle autorità, l’obiettivo riconosciuto ormai da tutti sarebbe stato proprio il futuro sfruttamento dei giacimenti dell’area. Dopo un’intesa campagna internazionale e una lunga vicenda giudiziaria, nel dicembre 2006, l’Alta Corte del Botswana ha giudicato le espulsioni illegali e ha sancito il diritto dei Boscimani a vivere nelle loro terre, ma il Governo continua a impedire loro di tornare a casa negandogli il diritto all’acqua e alla caccia di sostentamento. Molti Boscimani restano così confinati nei campi di reinsediamento governativi, da loro stessi definiti “luoghi di morte”.

Da quando il governo ha chiuso i loro pozzi, i Boscimani stanno soffrendo gravemente per la mancanza di acqua e uno dei membri della tribù è già morto di sete. Nonostante questo, il governo del Botswana, in procinto di dare il via libera all’apertura della miniera, ha dichiarato che i Boscimani non potranno utilizzare nessuno dei pozzi aperti per le attività estrattive.

Secondo la Gem Diamonds, i Boscimani sarebbero favorevoli all’apertura della miniera, ma alla tribù non è mai stata fornita nessuna informazione indipendente sul suo impatto.

http://www.survival.it

Annunci

4 thoughts on “Boscimani e Diamanti.

  1. Carissima Red, ti ringrazio per il commento al mio ultimo post e colgo l’occasione (anche se non sempre c’è il tempo di farlo puntualmente) per complimentarmi per quanto scrivi.
    Hai ragione, le investiture a vita, di qualsiasi colore siano, danno sempre un senso di inquietudine (ad es, io per millesimo di nascita non ho vissuto i momenti dell'”investito a vita” duce Benito, ma i miei genitori si, e me l’hanno raccontato e poi ho studiato quel periodo), ma per quanto riguarda l’America latina a mio avviso non possiamo trascurare il peso storico di certe esigenze sociali che cercano di trovare sbocco nella figura e nell’opera di un “capo” che si oppone a quanti politici locali che risultano vincitori e si si reggono al potere grazie alla “democrazia” del dollaro e delle lobbies usa. Come certamente saprai questo fenomeno populista tipico dell’AL è stato chiamato “caudillismo”.
    Ma a ben guardare, mutatis mutandis, un forma autoctona di “caudillismo” (non so quanto “popolare”) c’è anche nella Russia di Putin….e anche noi oggi abbiamo, proprio grazie a questa “nostra” sinistra….un caudillo che governerà a capo di uno scheiramento di destra, a quanto pare….a vita (meno male non è più giovane…)
    Ciao
    Carlo

  2. 🙂 certo, sono perfettamente d’accordo con te per quanto riguarda il nostro caudillo!!!! E anche per quanto riguarda “esigenze sociali che cercano di trovare sbocco nella figura e nell’opera di un “capo” che si oppone a quanti politici locali che risultano vincitori e si reggono al potere grazie alla “democrazia” del dollaro e delle lobbies usa.”
    Ciò non toglie che “comunque” mi viene l’orticaria… è sin dai tempi di Batista che centro e sud America necessitano di figure “forti”… E grazie per i tuoi complimenti… che ricambio perché il tuoi articoli sono davvero interessanti. Un saluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...