Pietre Piatte.

Scie solari aranciate,
mattino appena nato,
riflettono
pietre lastricate piatte,
modellate da passi di genti
ricurve
da silenziosa storia millenaria;
chiaroscuri mantelli
ondeggiano fruscianti
verso umose terre autunnali
rivoltate – callose mani – al sole
accolgono vita.

Circuiti in corto.

La Luna Nel Lago

La Luna Nel Lago

Cozzano,
l’un l’altra contro
mura:
di indifferenza, di egoismo.

Circuiti in corto.

Corpo a corpo,
delirio d’emozioni,
infrange
sodali tolleranti promesse.

La linea retta involve: è cerchio.

Orgogli e demagogie
presunzione
religioni, frustrazioni
schiacciano
parvenze d’umanità.

Pacata notte lunare.

Fosforii azzurro violacei
– petali cynerini –
rifrangono
pacata notte lunare
appena sorta.

Passi lenti
infilano
viottoli campestri                                                         appena solcati,
cadenzano
moti d’istinto e ragione
di uomini di
coltura e cultura.

Pensieri e gesta d’armonia
innalzano menti,
rincorrono il sogno.

La mia umosa storia.

thepoet.jpg

Scie solari aranciate,
mattino appena nato,
riflettono pietre lastricate
piatte
modellate da passi di genti
ricurve
da silenziosa storia millenaria;
chiaroscuri mantelli
ondeggiano fruscianti
verso umose terre autunnali
rivoltate – callose mani – al sole
accolgono vita.

Disconnessione.

lightbody.jpgSillabe, parole sconnesse,
dissolte in eco lontane,
evocano
sagome dell’inconscio:
venerabili canuti umani,
ombre bestiali,
totem in-naturali.

Distorte scene oniriche
svaniscono,
-sollevano maschere corrucciate-
R I V E L A N O
ego e alter ego
stremati, stracciati, feriti.